Rosa: dalla storia al memoir, la vicenda mai raccontata di una giovane immigrata italoamericana

di MICHELA VALMORI Se state leggendo queste righe è perché avete letto il mio libro tutto d’un fiato. Dunque siete arrivati in fondo alla storia della mia famiglia, avete condiviso la sofferenza di Rosa Valmori e questo mi riempie il cuore. Ciò che avete letto nelle pagine di Rosa non è frutto d’immaginazione, tutt’altro. È …

Tony Vaccaro: umanità e bellezza negli scatti del fotografo italoamericano

di VALENTINA DI CESARE In tutta la mia vita ho scattato centinaia di migliaia di immagini e con esse ho cercato di comunicare un linguaggio universale che solo la fotografia sa esprimere. Per questo, la soddisfazione più bella e più grande della mia vita la ricevo ogni volta che la gente mi fa capire che …

Gina Marca, un’italoamericana nel sud della Florida

di BARBARA SALANI e ILARIA SERRA Boca Raton, nel sud della Florida, e’ luogo di riposo per molti italoamericani di successo che nascondono il loro ricco passato in case lussuose. Appena si entra in casa Nestico, una villa sull’acqua, si viene accolti da una scalinata in marmo a forma di S con ringhiera in ferro …

George Mazzei e la “conquista” della lingua italiana

di CALLI ABISOGNIO Il suo nome è George Mazzei, con 84 anni di vita alle spalle e tanti preziosi anni da ricordare con affetto. Secondo lui però c’è ancora tanto da scoprire — mentre facevo la mia chiamata con George, sentivo la sua passione per la vita nel modo in cui parlava-. Nato e cresciuto …

Tanti significati in un trattino

di ILARIA SERRA Non si possono spiegare gli studi italoamericani senza partire dalla discussione sull’hyphen, il “trattino”, quel brevissimo tratto d’unione ma anche di separazione. C’è così tanto in quel minimo segno grafico che qualsiasi discorso sull’identità deve partire da lì oppure tornare lì. In inglese, il trattino viene usato nelle parole composte quando si …

Carmela & Giovanni: a Brooklyn love story

by MICHELA VALMORI She sat on the stoop of her five-story Brooklyn apartment, knitting a blanket for her baby sister as she waited for him to come home from the shop. Could she even call this place an apartment? It was cramped and unbearably hot under the July sun, each room warmer than the next …

Forse l’ultima Abisognio del mondo

di CALLI ABISOGNIO Abisognio deriva dalla parola “bisogno”, in inglese “need”. Una parola che descrive bene la mia famiglia, per tanti motivi. Non sappiamo quando il cognome è cambiato, sappiamo soltanto che sulla pagina web del sito Ancestry abbiamo trovato il nome del nostro antenato Pasquale Bisogno , in un documento datato 1915: a quei …

“Volevi trovare Fiorito? Beh, eccolo qui” -Intervista a Mike Fiorito

di VALENTINA DI CESARE Mike Fiorito è uno scrittore americano di origini italiane. Inoltre è redattore del “Mad Swirl Magazine” e collaboratore fisso di Red Hook Star Revue. I suoi libri sono Call Me Guido , edito da Ovunque Siamo Press , Freud’s Haberdashery Habits e Hallucinating Huxley , ambedue editi da Alien Buddha Press. …

Rope and Soap: Realities in a Land Where “The Bread is Soft But Life Is Hard”

by DOMENICA SANTOMAGGIO DIRAVIAM Fabio Girelli-Carasi’s, Rope and Soap: Lynchings of Italians in the United States (the English translation of Patrizia Salvetti’s work intitled Corda e sapone: storie di linciaggi di Italiani negli Stati Uniti) and the documentary, Linciati: Lynchings of Italians in America in jointly provide an enlightened understanding of the episodes of lynching …

“Il dio di New York”: Fontanella regala una seconda vita a Pascal D’Angelo

di ILARIA SERRA Scommettiamo quello che volete che chi ha letto Son of Italy di Pascal D’Angelo ed ora legge Il dio di New York di Luigi Fontanella, si domanda: Povero Pascal, sarai felice ora? “Povero Pascal,” perché il suo Son of Italy (tradotto in italiano dallo stesso Fontanella nel 2000 per Il Grappolo) racconta …