Sara Marinelli: scrittura, sogni e progetti di un’italiana a San Francisco

di VALENTINA DI CESARE Nove ore di fuso non sono niente.Se dormo di giorno e sto sveglia di notte, sono in sincronia perfetta. Con lei. Con l’Italia, dove non vivo più da 13 anni, e che ora vive dentro la mia stanza. Inizia con queste parole Shelter in place (l’Italia in una stanza), un interessante …

I Cristi lavoratori di Ralph Fasanella

di ILARIA SERRA Poveri Cristi, emigranti italiani. Sembra un modo di dire, invece è una metafora diffusa nella letteratura e nell’arte italoamericana, almeno per quel che ruota intorno al fondamentale romanzo Christ in Concrete di Pietro Di Donato, uscito negli Stati Uniti nel 1939 e apparso in Italia nel 1957 come Cristo fra i muratori …

Lorenzo and Oonalaska, il primo romanzo italoamericano

di EMANUELE PETTENER Per molto tempo abbiamo dovuto subire l’onta che a dare origine alla letteratura italoamericana fosse una novella scritta in francese! Peppino di Luigi Donato Ventura, insegnante di lingue romanze e scrittore freelance, apparve nel 1885, per W.R Jenkins di New York, editore specializzato in materiali educativi, ed era quindi un testo scolastico. …

Gina Marca, un’italoamericana nel sud della Florida

di BARBARA SALANI e ILARIA SERRA Boca Raton, nel sud della Florida, e’ luogo di riposo per molti italoamericani di successo che nascondono il loro ricco passato in case lussuose. Appena si entra in casa Nestico, una villa sull’acqua, si viene accolti da una scalinata in marmo a forma di S con ringhiera in ferro …

George Mazzei e la “conquista” della lingua italiana

di CALLI ABISOGNIO Il suo nome è George Mazzei, con 84 anni di vita alle spalle e tanti preziosi anni da ricordare con affetto. Secondo lui però c’è ancora tanto da scoprire — mentre facevo la mia chiamata con George, sentivo la sua passione per la vita nel modo in cui parlava-. Nato e cresciuto …

George Mazzei and the “conquest” of italian language

di CALLI ABISOGNIO His name is George Mazzei, with 84 years of life behind him to cherish and look back on. But, for him, there is still so much to see — as I spoke with George, I could hear his passion for life through the way he spoke.  Born and raised in Brooklyn, New …

Corre l’anno duemiladieci sotto Ferragosto ( dal laghetto di Decorata) nel molisannio

di ANGELO ZEOLLA Corre l’anno 2010 sotto ferragosto in the dark of night dotted up all stellata ever essentially illuminated by smooth fire light falò (gira un’aria che profuma di spighe scroccate arrostite) apro una peroni e me la verso in un bicchierino di plastica vicino a me ci sta una mia comare non binary …

Carmela e Giovanni: una storia d’amore made in Brooklyn

di MICHELA VALMORI Carmela era lì, seduta su uno sgabello del suo appartamento al quinto piano di un edificio di Brooklyn, mentre lavorava ai ferri una coperta per la sua sorellina ed aspettava che il padre facesse ritorno dal negozio. Poteva davvero essere chiamato “appartamento” quel posto sudicio? Era angusto e insopportabilmente caldo durante la …

“You wanted to find Fiorito? Well, here it is”- an interview with Mike Fiorito

di VALENTINA DI CESARE Mike Fiorito is a writer, an Associate Editor for Mad Swirl Magazine and a regular contributor to the Red Hook Star Revue. His books are Call Me Guido (Ovunque Siamo Press), Freud’s Haberdashery Habits and Hallucinating Huxley (Alien Buddha Press).  What is your connection to Italy and to your origins?   My father’s family comes from Sala Consilina, which …

The concept of Indigenuity in Italian American Literature: interview with Fred Gardaphé

by MICHELA VALMORI Q: Italian American Literature, in the US, had to go through an impervious path to eventually find itself critically recognized by scholarship. What level of reception and interest, not just among academia, do you think it has now come to receive? A: It took a while for Italian American literature to be …