Guide per emigranti italiani: un saggio di Herman Haller raccoglie le più importanti

di VALENTINA DI CESARE Chi si occupa di emigrazione italiana sa bene che gli storici del fenomeno hanno individuato quattro diverse ondate migratorie, collocandole in precisi lassi temporali. La prima e la seconda ondata in particolare sono quelle che Herman W. Haller ha preso in considerazione nella stesura del suo interessante saggio “Tutti in America, …

From the other direction: a conversation with Charles Cantalupo

by ROSA AMATULLI Charles Cantalupo’s work has received support from the Ford and Rockefeller Foundations and the World Bank. He is the author of four books of translations of Eritrean poetry; four books of literary criticism ranging from Thomas Hobbes to Ngũgĩ wa Thiong’o; and a memoir, Joining Africa – from Anthills to Asmara. His two most …

Lawrence Ferlinghetti, la poesia e la riscoperta dell’Italia

di MICHELE CRESCENZO Lawrence Ferlinghetti era alto, timido con gli occhi azzurri, la barba grigia e calvo. Delle volte girava con le giacche Nehru o sui tatami negli anni ’60 e ’70. È stato un poeta, artista, attivista e fondatore della libreria City Lights di San Francisco fondata nei primi anni ’50 che è ancora …

Italian American Icons : una mostra in California celebra artisti e personalità di origini italiane

di VALENTINA DI CESARE Si chiuderà tra pochi giorni, il prossimo 7 novembre, dopo quasi due mesi di esposizione, la mostra “Italian American Icons”, ospitata dal MarinMOCA Museum di Novato, in California. Una collezione di ritratti realizzati con la tecnica del mosaico che celebra artisti e personaggi americani di origini italiane distintisi, a vario titolo, …

Tanti significati in un trattino

di ILARIA SERRA Non si possono spiegare gli studi italoamericani senza partire dalla discussione sull’hyphen, il “trattino”, quel brevissimo tratto d’unione ma anche di separazione. C’è così tanto in quel minimo segno grafico che qualsiasi discorso sull’identità deve partire da lì oppure tornare lì. In inglese, il trattino viene usato nelle parole composte quando si …

Carmela & Giovanni: a Brooklyn love story

by MICHELA VALMORI She sat on the stoop of her five-story Brooklyn apartment, knitting a blanket for her baby sister as she waited for him to come home from the shop. Could she even call this place an apartment? It was cramped and unbearably hot under the July sun, each room warmer than the next …

“You wanted to find Fiorito? Well, here it is”- an interview with Mike Fiorito

di VALENTINA DI CESARE Mike Fiorito is a writer, an Associate Editor for Mad Swirl Magazine and a regular contributor to the Red Hook Star Revue. His books are Call Me Guido (Ovunque Siamo Press), Freud’s Haberdashery Habits and Hallucinating Huxley (Alien Buddha Press).  What is your connection to Italy and to your origins?   My father’s family comes from Sala Consilina, which …

“Il dio di New York”: Fontanella regala una seconda vita a Pascal D’Angelo

di ILARIA SERRA Scommettiamo quello che volete che chi ha letto Son of Italy di Pascal D’Angelo ed ora legge Il dio di New York di Luigi Fontanella, si domanda: Povero Pascal, sarai felice ora? “Povero Pascal,” perché il suo Son of Italy (tradotto in italiano dallo stesso Fontanella nel 2000 per Il Grappolo) racconta …

The concept of Indigenuity in Italian American Literature: interview with Fred Gardaphé

by MICHELA VALMORI Q: Italian American Literature, in the US, had to go through an impervious path to eventually find itself critically recognized by scholarship. What level of reception and interest, not just among academia, do you think it has now come to receive? A: It took a while for Italian American literature to be …

Il complicato riconoscimento critico della letteratura italoamericana: intervista a Fred Gardaphé

di MICHELA VALMORI “Quando chiesi a un professore se pensava che avremmo potuto studiare gli scrittori italoamericani nel modo in cui stavamo iniziando a studiare gli afroamericani, i latinoamericani, gli asiatici americani e altri gruppi, mi rispose con una risata e alcune lapidarie parole: “No. Loro sono bianchi”.  Potevamo anche essere bianchi ai suoi occhi, ma …